P.S.R. 2014/2020 – Sottomisura 3.1 – Contributi alle Aziende che partecipano per la prima volta a regimi di qualità e di certificazione.

La Regione Liguria, tramite il Piano di Sviluppo Rurale 2014/2020 – Sottomisura 3.1, concede un contributo agli Agricoltori, titolari di Partita IVA con iscrizione alla Camera di Commercio, che partecipano per la prima volta a regimi di qualità e di certificazione. Per imprese che aderiscono per la prima volta al regime di certificazione, il bando specifica siano solo le imprese agricole che, al momento della presentazione della domanda di contributo, non hanno ancora fatto alcuna richiesta di assoggettamento all’Organismo di Controllo. L’Azienda deve richiedere l’adesione al sistema di certificazione entro 60 giorni dalla data di presentazione della domanda di contributo, pena la non ammissibilità della domanda stessa.

Oltre ai regimi di qualità classici quali IGP e DOP (Basilico e Olio), DO o IG per il settore vitivinicolo e Biologico, sono stati ammessi per la prima volta i regimi di certificazione facoltativi, riconosciuti a livello europeo per i prodotti ortofloricoli regionali quali:

  • GLOBAL GAP;

  • MPS Milieu Project Sierteelt

Sull’obbligo, imposto dal bando, di accettare solo le domande di aziende non ancora certificate, aspetto molto penalizzante per molte aziende ortofloricole della Piana di Albenga che nel frattempo per esigenze di sbocchi commerciali del loro prodotto hanno dovuto certificarsi, si tiene a precisare che la Cia ha sollecitato più volte Regione Liguria ad aprire il bando e, visti i ritardi, come sta avvenendo ormai per tutto il PSR 2014/2020, ha più volte richiesto una retroattività nell’applicazione della sottomisura per permettere alle aziende che sono state costrette ad avviare la procedura di certificazione o che si sono certificate negli ultimi anni, di recuperare almeno in parte le spese già sostenute. Purtroppo tali richieste, a nostro avviso di buon senso, non sono state accolte.

Sono ammissibili a contributo le seguenti spese che verranno sostenute per la certificazione:

  • Costo per l’iscrizione e l’assoggettamento al sistema di controllo: è il costo che viene sostenuto una sola volta, al momento dell’ammissione al sistema di controllo;

  • Costo per la quota annua fissa di adesione al sistema di controllo;

  • Spese per i controlli intesi a verificare il rispetto dei disciplinari, incluso i costi per:

  • Eventuale chek-up aziendale richiesto dall’Organismo di Controllo;

  • Analisi (chimico fisiche e organolettiche) richieste formalmente dall’Organismo di Controllo e il costo per eventuali verifiche ispettive aggiuntive, richieste sempre dall’Organismo di Controllo.

Il contributo rappresenta il 100% dei costi di certificazione sostenuti nel periodo di riferimento di ciascuna annualità entro il limite massimo complessivo annuale di € 3.000,00 per azienda, per un massimo di 5 anni. La prima annualità (pari a 12 mesi) decorre dalla data di presentazione della domanda.

Per i cosiddetti regimi di certificazione facoltativi (GLOBAL GAP;MPS Milieu Project Sierteelt), non avendo un Ente di certificazione unico come DOP, IGP,DO,IG o Biologico, per presentare domanda di contributo occorrono 3 preventivi di spesa rilasciati da Organismi di Controllo e certificazione accreditati. I singoli preventivi di spesa dovranno essere disarticolati per singola voce di spesa e dovranno essere suddivisi anno per anno, per il periodo per il quale viene richiesto il contributo (massimo 5 anni).

Le domande di contributo dovranno essere compilate su portale SIAN entro le seguenti tre sessioni di apertura del bando: data di pubblicazione del bando (prossimi giorni) fino al 30/09/2017; dal 01/12/2017 al 31/01/2018 e dall’ 01/04/2018 al 30/06/2018.

L’Ufficio Tecnico della C.I.A. è a disposizione per la predisposizione e presentazione delle domande di aiuto.


L’Ufficio Tecnico Cia di Albenga

 

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nullam porttitor augue a turpis porttitor maximus. Nulla luctus elementum felis, sit amet condimentum lectus rutrum eget.