Coronavirus, mutui e prestiti (aggiornamento)

L’art 56 D.L 18 del 17/3/2020 prevede alcune misure di sostegno finanziario per le micro, piccole e medie imprese colpite dall'emergenza coronavirus.

Il comma 2 dell’art 56 indica tre tipologie di sostegno ,nel rapporto con gli Istituti di Credito , tutte subordinate ad una comunicazione da parte dell’impresa.

Le tipologie sono

Lettera a)

aperture di credito a revoca (es. fidi bancari)  e prestiti accordati a fronte di anticipi su crediti esistenti alla data del 29.2.2020……. NON POSSONO ESSERE REVOCATI fino al 30 SETTEMBRE 2020 

Lettera b)

Prestiti non rateali con scadenza contrattuale prima del 30 settembre 2020 SONO PROROGATI fino al 30 SETTEMBRE 2020 alle MEDESIME CONDIZIONI 

Lettera c)

Mutui ed altri finanziamenti a rimborso rateale anche perfezionati a seguito di cambiali agrarie, il pagamento delle rate o dei canoni di leasing è SOSPESO sino al 30 SETTEMBRE 2020. 

Si allegano di seguito le bozze delle comunicazioni alle quali è necessario allegare un’autocertificazione di temporanea carenza di liquidità a causa epidemia COVID-19, come richiesto dall’art 56 c. 3 D.L. 18 del 17/3/2020.

Vista la difficoltà ad accedere agli sportelli si suggerisce di trasmetterle via mail alla Banca completandole prima con il maggior numero di dati possibile.


Cognome

Nome

Indirizzo

    Spett.le

Banca………

Indirizzo

 

Oggetto: Apertura di credito art 56 c.2 lett. a) D.L. n.18 del 17.3.2020 – COVID-19

 

Il sottoscritto ………………………………………. nato a………………………………… il ………………………..., residente …………………………………………………… cod. fis ………………………..

Premesso

-         Che ha in corso con il vostro istituto un finanziamento rientrante tra quelli previsti dall’ art 56 c.2 lett. a) D.L. n.18 del 17.3.2020

-         Che a seguito dell’epidemia COVID-19 si trova in una situazione di difficoltà economica

-         Che ricorrono i presupposti di cui all’art 56 DL 18 del 17/3/2020

CHIEDE

Che il finaziamento non sia soggetto a revoca sino al 30 settembre 2020

 

In attesa di un vostro riscontro lo scrivente porge Distinti Saluti

 

………….., ………….

 

Firma








Cognome

Nome

Indirizzo

Spett.le

Banca………

Indirizzo

 

Oggetto: Prestito non rateale art 56 c.2 lett. b) D.L. n.18 del 17.3.2020 – COVID-19

Il sottoscritto ………....................................... nato a……………………….. il ……………………….., residente ……………………. ………………………………………………cod. fis ………………………………

Premesso

-         Che ha in corso con il vostro istituto un finanziamento rientrante tra quelli previsti dall’ art 56 c.2 lett. b) D.L. n.18 del 17.3.2020

-         Che a seguito dell’epidemia COVID-19 si trova in una situazione di difficoltà economica

-         Che ricorrono i presupposti di cui all’art 56 DL 18 del 17/3/2020

CHIEDE

che il prestito sia prorogato sino al 30 settembre 2020

 

In attesa di un vostro riscontro lo scrivente porge Distinti Saluti

 

………….., ………….

 

Firma





Cognome

Nome

Indirizzo

Spett.le

Banca………

Indirizzo

 

Oggetto: sospensione rate mutuo/finanziamento – COVID-19

 

Il sottoscritto ……….. nato a…… …………………il…………….,

 residente ……………………………………………………………………………

 cod. fis ……………

Premesso

-         Che in data …………….. ha contratto con il vostro istituto un mutuo/finanziamento della durata di ……

-         Che a seguito dell’epidemia COVID-19 si trova in una situazione di difficoltà economica

-         Che ricorrono i presupposti di cui all’art 56 DL 18 del 17/3/2020

CHIEDE

la sospensione delle rate del mutuo/finanziamento a lui intestato

 

In attesa di un vostro riscontro lo scrivente porge Distinti Saluti

 

………….., ………….

 

Firma

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nullam porttitor augue a turpis porttitor maximus. Nulla luctus elementum felis, sit amet condimentum lectus rutrum eget.